I temi dei gruppi parlamentari uscenti

Di: FBAdmin di martedì 27 febbraio 2018 11:29

Una delle principali fonti di informazioni per la profilazione del decisore parlamentare sono i documenti e gli atti prodotti dai parlamentari nello svolgimento della loro attività. Tra questi materiali riveste un’importanza di assoluto rilievo il corpus degli Atti di Sindacato Ispettivo. Per l’ultima legislatura sono circa 80mila documenti (interrogazioni, interpellanze, mozioni, ordini del giorno,…) che hanno il carattere di essere fortemente tematizzati e di essere presentati dal singolo parlamentare (primo firmatario) con il supporto di altri parlamentari (cofirmatari). La firma di un atto permette quindi di associare il tema affrontato e singolo parlamentare, consentendo quindi di delineare il panorama degli interesse del parlamentare in base al numero di atti da questo presentati sui diversi temi.

Nella classificazione tematica degli Atti di Sindacato Ispettivo, FBLab utilizza una propria classificazione basata sull’analisi semantica del corpus di Atti in grado di evidenziare in modo automatico parole significative presenti nel singolo atto. I software sviluppati da FBLab permettono poi la ricerca di nominativi di parlamentari selezionabili in base alle parole significative da loro usate nei propri atti.

Nel radiogramma sono mostrati i livelli di interesse dei principali gruppi parlamentari della Camera nei confronti di una rosa di temi (parole significative) che coprono l’attività parlamentare e derivati dagli interessi dei singoli parlamentari componenti ciascun gruppo.

E’ interessante notare come a fronte di una omogeneità dei gruppi nella proposizione di temi come “agricoltura”, “europa”, “sanità”, “scuola” (parte destra del grafico), si trovi poi un tema, “immigrazione”, presente in modo preponderante nell’attività dei gruppi FI-PDL e soprattutto LNA. Di rilievo apprezzabile anche lo specifico interesse per il tema “banche” mostrato dal M5S e in misura leggermente minore da LNA e FI-PDL.

I temi “immigrazione” e “banche” sono stati largamente centrali nella comunicazione politica dei partiti di opposizione nell’ultima legislatura. L’analisi semantica degli Atti di Sindacato Ispettivo mostra che questi temi sono stati presenti anche nell’attività strettamente parlamentare e quindi meno veicolata da strategie di larga comunicazione.

Una nota infine per sottolineare la differenziazione dell’attività parlamentare su questi due temi da parte dei gruppi di opposizione, forse interpretabile come una strategia di caratterizzazione specifica e di conservazione dell’immagine legata alla propria tradizione politica.

a cura di FBLab

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre attività

Disclaimer Privacy

I dati che ci fornirà liberamente sono utilizzati da FB&Associati solo a fini informativi , anche con strumenti informatici, e non saranno comunicati a terzi Lei può in ogni momento accedere ai dati, ottenere di non ricevere più materiale di propaganda, opporsi al trattamento dei dati o chiedere di integrarli, rettificarli, ecc., rivolgendosi a FB&Associati. Provvedimento n. 128 del 7 aprile 2011 Garante protezione dati personali.