Concessioni e Ponte Morandi: focus dal sindacato ispettivo

Di: FbLab FB&Associati di venerdì 30 novembre 2018 10:00

L’analisi a cura di FBLab degli atti di sindacato ispettivo relativi ai temi delle concessioni, con focus su quelli legati alla questione del crollo del Ponte Morandi del 14 agosto…

Abbiamo spesso fatto riferimento in queste newsletter al valore dell’analisi degli atti di sindacato ispettivo (SI) come strumento di misura della sensibilità di deputati e senatori sui temi più diversi, da quelli di attualità a quelli emergenti.

In questo articolo vediamo come il disastroso evento del crollo del Ponte Morandi di Genova sia potuto entrare nell’agenda dei parlamentari tramite l’analisi della frequenza di proposizione di documenti che, seppur non legislativi, hanno un sicuro rilievo istituzionale e politico. Il tema studiato in questa analisi si incrocia significativamente con il tema più generale delle concessioni che coinvolge a vari livelli la realizzazione/gestione delle infrastrutture e l’erogazione di servizi.

Quest’ultimo è un tema su cui i parlamentari, negli ultimi anni, hanno mostrato un notevole interesse: nella XVII legislatura la keyword “concessioni” è risultata statisticamente rilevante in circa il 2% degli atti dell’intero corpus SI.

Le chiavi di ricerca che abbiamo utilizzato per selezionare gli atti di interesse nella legislatura corrente hanno incluso, oltre la keyword primaria “concessione”, anche un certo numero di keyword secondarie come “infrastrutture”, “autostrade”, “trasporti”, “idroelettrico”, “estrattivo”, “televisione”, e altre ancora: tutte riconducibili al tema generale delle concessioni pubbliche e desunte principalmente dall’intero corpus degli atti SI della XVII legislatura. Abbiamo aggiunto anche la keyword “Genova” per evidenziare come il tema delle concessioni si possa collegare esplicitamente agli eventi del Ponte Morandi.

Il primo dato che mostriamo è la ripartizione secondo il gruppo parlamentare di appartenenza del primo firmatario degli atti SI selezionati. Si sono considerati gli atti da inizio legislatura XVIII ad oggi.

I due grafici a torta mostrano la normale distribuzione tra i gruppi che vede il prevalere numerico degli atti presentati dai gruppi di opposizione sul numero degli atti dei gruppi di governo. Da notare che mentre alla Camera il gruppo del PD risulta presentare il 34% degli atti selezionati, al Senato rimane ad un 18% e viene superato anche dal M5S con un 20%.

Più significativa è la distribuzione temporale degli atti presentati. Il grafico seguente ne mostra l’andamento mensile.

Salta subito all’occhio che i dati dei mesi che vanno da marzo a giugno risentono della scarsissima attività parlamentare che si è registrata fino alla formazione del Governo così come i mesi estivi della chiusura del Parlamento, che non ha permesso la proposizione di atti SI dopo i primi giorni di agosto.

Appare ad ogni modo evidente l’incremento nel numero di atti di SI relativi al tema “concessioni” presentati alla Camera alla ripresa dell’attività parlamentare a settembre, che inevitabilmente appare collegato agli eventi di Genova del 14 agosto.

Possiamo avere un quadro più dettagliato dell’interesse manifestato dai parlamentari in merito alla relazione tra i temi “concessioni” e “Genova” se analizziamo i propositori dei singoli atti (primi firmatari e cofirmatari) collegandoli alle keyword utilizzate per la selezione degli atti SI. Il network seguente si riferisce alla Camera.

Ciascun nodo della rete rappresenta un deputato (il colore indica il gruppo parlamentare di appartenenza, specificato in basso a destra) e i legami rappresentano le firme apposte dal singolo deputato su un atto associato ad una delle keyword utilizzate nella ricerca.

È evidente come il tema delle “concessioni” susciti molto interesse nella popolazione dei deputati e trasversalmente in tutti i gruppi parlamentari. L’area chiara evidenzia i parlamentari che hanno apposto firme ad atti relativi alle “concessioni” ma esplicitamente connessi anche alla keyword “Genova”.

Da un punto di vista qualitativo è da osservare come un discreto numero di deputati dei gruppi di maggioranza (Lega e M5S) abbiano espresso notevole interesse per il tema “concessioni” nel corso di questa legislatura (in particolare, un folto gruppo di deputati della Lega associa questo tema allo specifico tema “autostrade”). Salvo due casi però gli atti SI non registrano attività da parte della maggioranza in merito agli eventi di Genova. Viceversa tutti i gruppi di opposizione hanno presentato atti SI sul tema, evidentemente sollecitati dal crollo del Ponte Morandi.

Vogliamo proporre un’ultima osservazione generale in merito agli atti di sindacato ispettivo di questa legislatura: il numero di atti presentati dall’insediamento del governo Conte ad oggi risulta essere molto inferiore al numero degli atti di SI presentati nel corso della legislatura precedente su analoghi intervalli di tempo. Per alcune tipologie di atti (mozioni) siamo al di sotto del 30%.

Se e come questo sia da collegarsi ad una evoluzione del funzionamento dell’attività parlamentare in questa (terza) Repubblica è un tema di estremo interesse e tutto da verificare. Sicuramente sarà oggetto di analisi approfondite da parte di FBLab e ne daremo notizia in una futura newsletter.

a cura di FBLab

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre attività

Se desideri disiscriverti dalla Newsletter clicca qui

Disclaimer Privacy

I dati che ci fornirà liberamente sono utilizzati da FB&Associati solo a fini informativi , anche con strumenti informatici, e non saranno comunicati a terzi Lei può in ogni momento accedere ai dati, ottenere di non ricevere più materiale di propaganda, opporsi al trattamento dei dati o chiedere di integrarli, rettificarli, ecc., rivolgendosi a FB&Associati. Provvedimento n. 128 del 7 aprile 2011 Garante protezione dati personali.